Il VIVENTE è presso di noi

“Oggi nostro Signore Gesù Cristo è asceso al cielo. Con lui salga pure il nostro cuore. Ascoltiamo l'apostolo Paolo che proclama: «Se siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove si trova Cristo assiso alla destra di Dio. Pensate alle cose di lassù, non a quelle della terra» (Col 3, 1-2). 

Come egli è asceso e non si è allontanato da noi, così anche noi già siamo lassù con lui, benché nel nostro corpo non si sia ancora avverato ciò che ci è promesso …. 

Egli non abbandonò il cielo, discendendo fino a noi; e nemmeno si è allontanato da noi, quando di nuovo è salito al cielo” (S. Agostino). 

Dopo 40 giorni dalla sua Risurrezione, Gesù, come aveva preannunciato ripetutamente ai suoi discepoli, ASCESE al Cielo e ora siede alla destra del Padre e di là verrà a giudicare i vivi e i morti!  

Non è un distacco, un addio ma solo un modo diverso e potente di starci vicino per sempre.

Ci ha preceduti nella gloria, e ci attende nell’Immensità del suo Mondo, che sarà anche il nostro… Ora, in questa valle di lacrime è con noi per starci accanto e sostenerci nel cammino, con la sua forza e con il suo Spirito che “dilaga” nel nostro cuore. E' Lui che ci rende possibile e sopportabile il nostro pellegrinaggio verso la nostra vera Patria.

Cosa desidera maggiormente da noi il Signore? Che ci sia l’Unità fra i credenti e, ogni giorno di più, che tutti diventiamo testimoni del suo Amore.

Potessimo vedere anche noi i cieli “aperti” e gustare la Gloria che ci attira sempre più a sé.